mercoledì 6 novembre 2013

Geo prima C LA TERRA i moti


I movimenti della Terra



I movimenti della Terra nello spazio
L'alternarsi  del giorno e della notte e delle stagioni






Per approfondire
Visita la Terra su ESA KIDS


La Terra un click QUI


38 commenti:

  1. I movimenti della Terra nello spazio; spiegazione dell'alternarsi del giorno e della notte e delle stagioni. I filmati sono chiari?

    RispondiElimina
  2. Tutti gli abitanti della Terra sono viaggiatori spaziali. In primo luogo la Terra viaggia attorno al Sole alla velocità di 30 km/s – 45 volte più veloce del Concorde. La Terra impiega 365 giorni (un anno) per completare un'orbita attorno al Sole.

    La Terra ruota anche molto velocemente su sé stessa, come una trottola inclinata su un lato. Le persone che vivono vicine all'equatore viaggiano da Ovest a Est ad una velocità di 1.670 km l'ora. (La velocità è minore per le persone che vivono vicino ai poli). Dato che tutto attorno a noi si muove nello stesso modo, non possiamo notare che stiamo viaggiando ad altavelocità. Il modo più ovvio per accorgersi di questo fatto è guardare il Sole, la Luna e le stelle che sembrano attraversare il cielo.
    È l'inclinazione dell'asse terrestre che unisce i poli Nord e Sud a originare le stagioni sulla Terra. Quando il polo Nord punta verso il Sole, allora è estate nei paesi dell' emisfero nord. Quando il polo Nord si allontana dal Sole, gli stessi paesi entrano nella stagione invernale. Le stagioni sono l'esatto opposto per i paesi dell’ emisfero sud.

    RispondiElimina
  3. LE INONDAZIONI
    Le inondazioni sono il disastro naturale più costoso al mondo, centinaia di miliardi di euro.
    La tecnologia spaziale europea è un'arma fondamentale per combattere le inondazioni. La prima linea di difesa è fornita dai satelliti meteorologici Meteosat e MetOp, che mostrano l'evoluzione dei sistemi nuvolosi e permettono previsioni accurate di venti e pioggia.
    Le normali telecamere possono mostrare l'inondazione alla luce del giorno e in condizioni di cielo sereno. Le inondazioni, però, avvengono solitamente sotto una coltre di nubi.
    I satelliti Envisat ed ERS-2 dell' ESA sono dotati di strumenti radar in grado di vedere attraverso le nubi, sia di giorno che di notte. Risulta così possibile generare mappe delle aree inondate, che mostrano se l'acqua ha coperto campi, boschi o aree edificate.
    I dati inviati dal radar consentono persino di sapere quant'acqua è stata assorbita dal terreno e se la “spugna” è ormai completamente imbevuta. Utilizzando i dati rilevati dai satelliti nel corso di eventi passati è inoltre possibile pianificare le misure per affrontare le inondazioni future.
    Questa e la situazione attuale dei disastri delle inondazioni.
    Spero le sia piaciuto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo ancora lontani da questo obiettivo, purtroppo... L’Onu conferma le stime catastrofiche del tifone che ha colpito le Filippine... è cronaca di questi giorni!

      Elimina
  4. I MOTI DELLA TERRA
    La terra compie 2 movimenti fondamentali;la rotazione e la rivoluzione.
    La rotazione avviene in 24 ore,in questo movimento la terra gira est verso ovest attraverso l'asse terrestre che passa dai 2 poli.
    L'asse terrestre non è completamente dritto ma è inclinato di 66° e 33 primi.
    Se essa venisse proiettata nello spazio indicherebbe la stella polare.
    La rivoluzione avviene in un anno,attraverso il quale la terra gira attorno al sole seguendo un'orbita.
    Questo è il riassunto in breve sui due video che abbiamo visto a scuola.
    Spero che anche questo le sia piaciuto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simone, leggo sempre molto volentieri i vostri commenti, direi proprio con piacere :-) comunque quando ne hai voglia puoi rivedere anche a casa i video, il blog serve proprio per questo ... E non solo, naturalmente! Un abbraccio

      Elimina
  5. Salve professoressa sono Giulia e le mando il mio compito di ESA
    LE INONDAZIONI
    Le inondazioni sono il disastro naturale più costoso al mondo.
    La tecnologia spaziale europea è un'arma per combattere le inondazioni.
    La prima linea di difesa è fornita dai satelliti metereologici Meteosat e MetOp che, danno previsioni accurate di venti e pioggia.Le inondazioni avvengono solitamente sotto una coltre di nubi.
    I satelliti Envisat ed ERS-2 dell' ESA sono dotati di strumenti radar in grado di vedere,attraverso le nubi,se l'acqua ha invaso boschi, campi e aree edificate.
    utilizando i dati rivelati dai satelliti nel corso di eventi passati e pianificare le misure per affrontare le inondazioni future.
    Spero che le sia piaciuto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Giulia, la vostra partecipazione è sempre un grande piacere per me ... Riguardo alla tua relazione, certamente ci sono studi in corso per pianificare al meglio le misure per affrontare le catastrofi naturali ma purtroppo succedono ancora tante tragedie cui l'umanità non è in grado di far fronte nel migliore dei modi!

      Elimina
  6. Salve professoressa, sono Giulia e le mando la mia relazione sulla Terra.
    LA NAVE SPAZIALE TERRA
    La Terra è il nostro pianeta, essa compie due movimenti: uno di rivoluzione e uno di rotazione. Il movimento di rivoluzione è quando la Terra gira intorno al Sole da Ovest verso Est in un giorno di 15°, ovvero un ventiquattresimo di un angolo giro; invece il movimento di rotazione crea l'alternarsi delle quattro stagioni. La Terra girando intorno al sole compie un'orbita quasi circolare.
    Cordiali saluti, ci vediamo domani :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giulia comprenderete meglio i gradi di un angolo quando li studierete in matematica... Riguardo ai moti della terra, ricorda che il moto di rotazione è quello della terra intorno a se stessa, mentre quello di rivoluzione è intorno al sole ... Riguarda i video, qualcosa ti è sfuggito. Comunque n classe ne discuteremo anche domani!! :-)

      Elimina
  7. I MOVIMENTI DELLA TERRA
    La terra compie due movimenti:
    -Rotazione,quando gira su se stessa
    -Rivoluzione,quando gira intorno al Sole
    Per la rotazione impiega 24 ore,dove la terra va da est a ovest attraverso l'asse terrestre che passa attraverso i 2 poli.
    Per la rivoluzione impiega un anno, dove si decide l'alternarsi delle stagioni e del giorno e della notte.
    Questo è il riassunto dei due video che la professoressa ci ha fatto vedere in classe. Spero vi sia piaciuto:-)
    LETIZIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Letizia, domani riprenderemo l'argomento e ne discuteremo! :-)

      Elimina
  8. La nave spaziale Terra
    I 2 movimenti fondamentali della Terra sono la rotazione attorno a se stessa che decide l'alternarsi del giorno e della notte e la rivoluzione attorno al sole che si compie in un anno e decide l'alternarsi delle stagioni in un'orbita a forma di ellisse.Il cambio stagionale si cambia ogni circa 4 mesi.L'asse terrestre è inclinato.Il calore solare si distribuisce dove i raggi colpiscono perpendicolarmente la superficie terrestre.Dove i raggi giungono inclinati il riscaldamento è minore.Le estati sono molto calde,il Polo Nord è sempre illuminato e il Polo Sud è sempre in ombra.D'inverno avviene l'opposto.
    CHIARA P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... Più o meno... A domani! :-)

      Elimina
    2. Chiara, apprezzo molto la tua partecipazione... Continua così ... dovevo dirtelo :-)

      Elimina
  9. LA NAVE SPAZIALE TERRA
    La Terra compie 2 movimenti fondamentali: rotazione su se stessa e rivoluzione intorno al Sole. La rotazione avviene in 24 ore, da Ovest verso Est. La rivoluzione è il movimento che la Terra compie in un anno ruotando attorno al Sole.
    Il calore della luce solare si distribuisce maggiormente dove i raggi colpiscono perpendicolarmente la superficie terrestre, mentre dove giungono inclinati il riscaldamento è inferiore.
    Spero che vada bene!!!
    SOFIA :-)

    RispondiElimina
  10. Stessi concetti di Chiara espressi con maggiore chiarezza da Sofia ... A domani gli approfondimenti! :-)

    RispondiElimina
  11. I TERREMOTI
    I terremoti sono gli eventi naturali che provocano il più gran numero di vittime.
    Ogni anno nel mondo si verificano svariati milioni di terremoti.
    Essi sono frequenti in prossimità di grandi crepe nella crosta terrestre, dette "falde".
    Gli strumenti radar a bordo dei satelliti ERS-2 ed Envisat dell' ESA permettono di scoprire se la superficie si sta muovendo. Purtroppo non è ancora disponibile alcun metodo preciso per prevedere i terremoti.
    Spero che vada bene anche questo!!!
    SOFIA :-)

    RispondiElimina
  12. I terremoti
    I terremoti sono eventi naturali che provocano anche vittime.Ogni anno si verificano milioni di terremoti.Il più recente di questi eventi è accaduto nell'isola di HAITI nelle indie.Il governo haitiano ha registrato 230000 morti,300000 feriti e 1000000 senza tetto.I terremoti si verificano a causa dello spostamento delle faglie, che sono delle grandi crepe che si trovano al di sotto della crosta terrestre.Gli strumenti radar permettono di vedere se la superficie si sta muovendo.Questo radar può essere utilizzato anche per valutare il danno causato.Questi dati sono d'aiuto per le squadre di soccorso.Non è ancora disponibile un metodo preciso per prevedere i terremoti.I satelliti dell'ESA però forniscono informazioni dettagliate.Questi dati aiutano a prevedere i terremoti e rivelano la presenza di faglie.
    Professoressa questa è la relazione che ho preso da ESA.
    CHIARA.

    RispondiElimina
  13. Osservazioni dei gorilla .
    Il gorilla di montagna è un nostro stretto parente che vive nell' Africa Centrale.
    Questa specie è a rischio a causa della caccia e dell'inquinamento anche se le loro foreste sono protette.
    È tutto ciò ha portato alla caccia di frodo e al disboscamento della foresta.
    Per aiutare gli animali l'Esa ha partecipato a un progetto per aiutare i gorilla dove ha partecipato anche l' UNESCO;)

    RispondiElimina
  14. Risposte
    1. Felicissima della tua prima partecipazione alla vita del nostro Blog didattico, MARIALAURA! :-)

      Elimina
  15. Terra Moti
    La terra compie due movimenti, rotazione su sestessa e rivoluzione intorno al sole. La rotazione viene in 24 ore, da ovest a sud a torno l' asse terrestre, che passa nei due poli.
    La rivoluzione compie in un'anno il giro intorno al sole,l'arternarsi delle staggioni ,e del giorno e la notte. Il sole sorge e tramonta in tutte le parti del mondo, esso passa dalla luce del sole all'oscurità della notte.
    Si come la terra ruota intorno al sole l'ora del giorno cambia continuamente.

    RispondiElimina
  16. I Vulcani

    I vulcani attivi sulla terra sono 1500.La maggiorparte dei vulcani si trova all'Oceano Pacifico,anche in Europa sono presenti dei vulcani come:
    l'Etna e Vesuvio che hanno avuto molte erosioni.
    Circa 500 miglioni di persone vivono nelle avvicinanze di un vulcano.
    Gas velenosi,nubi di cenere,ardenti posso uccidere chiuque si trova lungo il loro percorso.
    I Satelliti Envisat ed Eros-2 dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) consentano di studiare i vulcani da svariate prospettive.
    Spero che le piaccia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai quando c'è stata l'ultima eruzione dell' Etna e quando quella del Vesuvio, Dennis?

      Elimina
  17. Ciao prof,sono Paride e le mando il compito della nave spaziale della Terra a nome di mia sorella perché ho problemi con la mia e-mail.
    Tutte le parti della Terra ruotano attorno al Sole in un anno:questo movimento si chiama rivoluzione.A noi sembra che il Sole ruota attorno a noi.La rivoluzione della terra attorno al Sole forma le stagioni.Un altro movimento è la ruotazione della Terra attorno se stessa che avviene in 24 ore e forma il giorno e la notte.La Terra ruota a 35 km/s.
    Buonanotte prof:)


    RispondiElimina
  18. FRANCESCO SCRIVE
    La nave spaziale Terra
    La terra fa due movimenti. la rotazione attorno a se stessa e la rivoluzione attorno al Sole.
    La rotazione accade ogni giorno e da essa dipende l' alternarsi del giorno e della notte. Quando è giorno in Italia, dall' altra parte del mondo è notte.
    La rivoluzione accade in 365 giorni cioè in un anno da essa dipende l' alternarsi dei cambi stagionali.
    Dal 21 Giugno le giornate iniziano ad essere più lunghe, nelle zone temperate dell'emisfero boreale.
    L' asse della Terra è leggermente inclinato.

    I terremoti.
    I terremoti sono gli eventi naturali che provocano il più grande numero di vittime.
    La fatalità è dovuto al crollo di ponti, allo sgretolamento delle case e dalle aperture delle strade.
    Ci sono terremoti che non sentiamo perché o sono troppo deboli o accadono in aree lontane.
    Il terremoto più recente si è verificato ad Haity, il governo Haitano ha registrato tante vittime, tanti feriti e tanti senza tetto.
    I terremoti si verificano più frequentemente in prossimità di grandi crepe dette falde.
    Nell' Europa meridionale accadono spesso terremoti, perché due grandi zolle si stanno allontanando l'una dall' altra.
    Grazie agli strumenti radar si riesce a capire quando la superficie si muove ma non è facile prevedere l'epicentro del terremoto né tanto meno allertare la popolazione.

    RispondiElimina
  19. CONCLUSIONI

    Complimenti, le vostre osservazioni sono corrette! Infatti, tutte le osservazioni che avete fatto concordano sul fatto che la Terra si muove intorno al Sole compiendo un intero giro attorno ad esso in un anno.

    Un anno dura 365 giorni 5 ore 48 minuti e 46 secondi.

    Questo moto prende il nome di rivoluzione: attenti a non confonderlo con la rotazione della Terra attorno al proprio asse! I due moti avvengono simultaneamente, ma non sono la stessa cosa: la rotazione avviene attorno ad un asse, mentre la rivoluzione è l'orbitare della Terra attorno al Sole.

    Il semplice moto di rivoluzione, tuttavia, non basta per spiegare le osservazioni che avete compiuto: occorre anche che l'asse di rotazione terrestre sia inclinato rispetto al piano sul quale la Terra si muove intorno al Sole.

    Nel corso dell'anno quindi, mentre la Terra orbita intorno al Sole, regioni sempre diverse della sua superficie si trovano più illuminate e altre meno: a questo sono dovute le stagioni.

    Nel video si nota come varia durante l'anno la posizione del circolo di illuminazione rispetto alla direzione Nord-Sud.

    Il solstizio d'estate (21 giugno) è il giorno nel quale l'inclinazione dei raggi solari sul Polo Nord (cioè l'illuminazione del polo stesso) è massima, il solstizio d'inverno (21 dicembre) il giorno nel quale è minima. Gli equinozi (21 marzo e 23 settembre) sono i giorni nei quali l'illuminazione dei due poli è esattamente uguale.

    L'estate è dunque la stagione compresa fra solstizio d'estate ed equinozio d'autunno; l'autunno termina il giorno del solstizio d'inverno, e così via.
    È ovvio che durante l'estate, quando il Sole è in media più alto sull'orizzonte, la quantità di luce e di calore che giunge sulla Terra è maggiore.

    Come avete visto,la distanza della Terra dal Sole non è costante: ha un minimo e un massimo. Il punto dell'orbita più vicino al Sole viene chiamato perielio, il punto più lontano viene chiamato afelio.

    Si potrebbe quindi pensare che faccia più caldo quando la Terra è più vicina al Sole e viceversa. In realtà, nel nostro emisfero avviene proprio il contrario: durante la nostra estate la Terra è più lontana dal Sole rispetto all'inverno.

    Le stagioni sono quindi dovute esclusivamente al moto di rivoluzione e all'inclinazione dell'asse terrestre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. durante l'anno la Terra passa da una distanza minima dal Sole (perielio) a una massima (afelio). Il perielio viene raggiunto approssimativamente all'inizio di gennaio, nell'inverno boreale; l'afelio è raggiunto all'inizio di luglio, nell'inverno australe.

      Elimina

    2. Le stagioni sono quindi dovute al moto di rivoluzione, all'inclinazione dell'asse terrestre e alla combinazione del movimento di rotazione con quello di rivoluzione.

      Elimina
  20. Guardiamo oggi il secondo video e capiremo meglio il cambio d'orario e l'alternanza delle stagioni nei due emisferi!

    RispondiElimina
  21. Prof le mando la relazione sui moti
    IL MOTO TERRESTRE
    La Terra si muove attorno un ellisse immaginaria che gira attorno al Sole.
    Il calore è maggiore all'equatore perché i raggi arrivano perpendicolari mentre è minore sui poli per il motivo opposto.
    L'asse terrestre è inclinato di 23° quindi ,quando il 21 giugno il polo nord è affacciato sul Sole, nel emisfero Nord è estate mentre nel emisfero Sud è inverno.
    Il 21 dicembre avviene lo stesso processo ma nel altro polo.
    Quando a Nord sorge il Sole , a Sud tramonta.
    In un ora la terra compie un giro di 15° su se stesso, perciò, per convenzione ,è stato diviso in 24 parti uguali, ciò facilità l'uso dell'orologio dato che per questo motivo è stato creato il fuso orario.
    In 365 giorni e 6 ore (questo spiega perché ogni 4 anni a febbraio c'è un giorno in più) la Terra fa la rivoluzione attorno al Sole mentre in 24 ore circa fa un giro attorno a se stessa.
    Noi non ce ne accorgiamo perché tutto gira alla stessa velocità (35 km/s)

    Spero le piaccia :)

    RispondiElimina