mercoledì 6 novembre 2013

GEO Il Regno di Svezia



Un click QUI la geografia



Tour virtuale di Stoccolma e dei suoi principali monumenti
oltre a belle panoramiche.


45 commenti:

  1. Cara prof.ssa,
    le invio la relazione sulla Svezia.
    Il mio viaggio comincia dalla città di Malmo, sullo stretto dell'Oresund, che divide Danimarca e Svezia.
    Dopo poco sotto di me c'è la Scania. Ancora più avanti c'è lo Smaland. È già passato un giorno, eppure il sole non è mai tramontato. Questo perché in questo periodo dell'anno c'è il cosiddetto fenomeno del “Sole a mezzanotte”, molto emozionante e suggestivo.
    Faccio una sosta a Stoccolma. Stoccolma, la capitale della Svezia, è una citta tra le più belle al Mondo. È costruito su molte isole, che sono collegate tra loro da dei ponti. Ci sono grandi parchi ovunque. Stoccolma, infatti, è la città con più estensione di verde per abitante al Mondo. Nella metropolitana gli artisti sfogano la loro fantasie, e, addirittura, la linea blu è chiamata “la galleria d'arte più lunga del Mondo”.
    Fino ad ora ho visto molti laghi, piccoli e grandi, come il lago Vanen, il terzo lago più esteso d'Europa.
    Proseguo il mio viaggio e raggiungo lo Svealand. Man mano che salgo si intravede la taiga, grandi foreste di querce, tigli, olmi e frassini. Salgo ancora di più. Qui la taiga è formata da pini, abeti e betulle.
    Continuo salire. Ormai sono passati molti giorni dall'inizio del mio viaggio. Il sole non è tramontato mai.
    Finalmente ho superato il Circolo Polare Artico. Ora la taiga lascia il posto alla tundra, una distesa di muschi e licheni. Qui in profondità c'è il permafrost, terreno perennemente gelato. L'animale tipico della tundra è la renna.

    MATTIA SCIOLETTI :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse era più corretto osservare il sole di mezzanotte alla fine del tuo viaggio oltre il circolo polare artico!

      Elimina
  2. Caro Mattia, perché non hai postato tu il commento? Hai incontrato qualche problema? Il tuo viaggio immaginario è intrigante ... Quante bellezze da scoprire! Guarda anche il video e approfondisci le tue conoscenze sulla geografia della Svezia che trovi sul post! :-)

    RispondiElimina
  3. ELENA SCRIVE
    LA TUNDRA
    La tundra occupa zone dell'emisfero dove la temperatura media annuale è inferiore allo zero.Il suo limite settentrionale sono i ghiacci polari perenni.La tundra è caratterizzata dalla mancanza di specie arboree,la crescita degli alberi è ostacolata dalle basse temperature.La tundra è presentr quasi unicamente nell'emisfro settentrionale.Il clima è freddo con inverni rigidi e lunghi dove le temperature arrivano anche a -40 -50 gradi,mentre le estat sono fresche; nella tundra piove poco.
    Essa è la vegetazione tiica delle zone polati artiche, composte prinipalmente da musci,licheni , arbusti, salici e betulle.Le specie animli di qesto luogo sono le renne,i calibù,le alci,le volpi polari,gli orsi grizzly e una ricca avifauna.In Italia sull alpi esiste un luogo dovesi può trovare la tundra artica,che è grande circa 200 m quadrati.

    RispondiElimina
  4. EDUART

    LA SVEZIA a volo d'uccello!


    Comincio il mio viaggio da Malmo.
    Arrivo a Jonkopiug e vedo un grande lago, L.Vatten; un po’ più a ovest incontro il 3° lago più grande d’ Europa per larghezza, L.Varern.
    Dall’ alto vedo che la Svezia è bagnata da due mari: il mare del Nord e il mar Baltico. Dopo faccio una pausa a Uppsala distante 70KM dalla capitale Stoccolma. Questo paese è presente nella regione Svealand. Ci sono alte torri e vi scorre un fiume.
    Arrivo a Sundsvall. È al centro della Svezia conta 50.000 abitanti, i palazzi sono bassi e questa città ha due squadre calcistiche ed è la 14° città per grandezza della Svezia.
    Sorvolo Dorotea e proseguo per Gaddede dove sono presenti le alpi.

    Tra le catene montuose e il mare c’é un altopiano ( territorio pianeggiante ma posizionata ad un altitudine di 500 m dal livello del mare). Questo altopiano è stato scavato dai ghiacciai circa 12 mila anni fa.
    Qui faccio una sosta per proseguire poi verso la Lapponia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... Stessa raccomandazione anche a te, Eduart!

      Elimina

  5. Daniel

    Svezia
    Sono a Kiruna e noto che fa già un freddo intenso ... capisco perché oltre a 1 metro di profondità c'è Il permafrost, il terreno sempre ghiacciato! Tra poco scenderà la neve e tutto ghiaccerà anche in superficie! Brrrrrrrr... Proseguo! Mi fermo a Orebro e poi sulla taiga, osservo foreste di pini,betulle e larici. Dimenticavo ... prima mi ero fermato nei pressi di Gallivare per ammirare dall'alto del mio "volo ad uccello" la tundra con il paesaggio di muschi e licheni! Volo ancora più in alto per raggiungere le vette innevate dei monti, con le ali della fantasia tutto e' permesso ;-)

    Sorvolo la costa Per ammirare i moltissimi fiordi. I fiordi sono lunghi e stretti golfi che si sono formati grazie all' oceano che è penetrato nelle antiche valli glaciali.
    Sono stanco e scendo sulla spiaggia per riposarmi e prendere fiato!

    RispondiElimina
  6. Il mio viaggio parte da Malmo e finisce a Kiruna. All'inizio vedo una grande pianura e tre laghi: L.Vanern, L.Vatterne e L.Malaren. Poiché sono stanco mi fermo a Stoccolma a comprare qualche cosa da mangiare e da bere. Continuando il mio viaggio, più a nord di Stoccolma incontro le catene montuose, città, e tantissimi laghi. Le catene montuose sono: Sarektjakca (2090) e Kebnekaise (2111). la tappa finale del mio viaggio è Kiruna, dove prendo l'aereo per tornare in Italia;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stoccolma è la capitale e la più grande città del regno di Svezia.
      Il centro storico risale al tredicesimo secolo. L'architettura del nord della Germania ha avuto una forte influenza sull'architettura del centro storico attraverso i secoli.
      Il palazzo reale, in stile barocco, fu costruito nel XVIII secolo, il palazzo del parlamento fu costruito tra il 1897 e il 1905,

      La città viene chiamata spesso la Venezia del Nord!: ricca di musei, il miglior modo per esplorare le numerose isolette è prendere un battello. Quartieri antichi si susseguono ad altri modernissimi brulicanti di persone locali e di turisti ci sono diverse costruzioni dove è possibile vedere la città dall'alto.

      . LE FRASI LE RITROVATE IN INGLESE NEL VIDEO CHE VI CONSIGLIO DI VISIONARE!

      Elimina
  7. Ho deciso di fare un viaggio in Svezia vicino il Circolo Polare Artico, con i miei amici.
    Lì le temperature sono molto basse e gli inverni sono molto freddi,ma grazie alla Corrente del Golfo il clima è meno rigido.
    Appena arrivati siamo andati a visitare Stoccolma (la capitale)una città bellissima, dove c'erano tantissimi parchi.Stoccolma è stata costruita al centro di una grande baia su numerose isole collegate da ponti.
    La Svezia è poco popolata,le città infatti non sono grandi e sono costruite in base al numero di abitanti.Il paese è percorso da una buona rete stradale e ferroviaria;ad intensificare i collegamenti tra i Paesi del Nord e i paesi europei è stato il ponte sull' Oresund(inaugurato nel 2000).
    Dopo aver scoperto tutte queste notizie sulle città,strade,abitanti .............siamo andati a visitare il territorio:nella parte settentrionale ci siamo ritrovati al centro di una grande foresta ma non ce ne era solo una ma tantissime (la taiga)formate di querce,olmi,tigli e frassini mentre più a nord abbiamo visto pini abeti e betulle.Oltre il Circolo Polare Artico a 66° di latitudine si estende la tundra formata da muschi e licheni.
    Nelle foreste vivono tanti animali come:cervi,lupi,volpi,linci e ermellini;nella zona artica invece vivono orsi bianchi.Nella regione ci sono molti laghi e fiordi poi ci sono i fiumi che scendono dalle montagne da ovest ad est
    Fare questa vacanza è stata un esperienza bellissima mi è piaciuto sopratutto vedere l'Aurora Boreale tutta colorata!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stoccolma a ragione viene definita la Venezia del Nord!!

      Elimina
  8. Il mio viaggio in Svezia a volo d'uccello

    Ho deciso di fare un bellissimo viaggio in Svezia, nella Penisola Scandinava.
    Parto dalla città di Malmo e attraverso la pianura dello Smaland, piena di piccoli e grandi laghi, come quello Vattern o quello Vanern. Poi arrivo a Stoccolma, la capitale: essa è divisa in 26 comuni e conta circa 877.543 abitanti. Da qui vado verso il centro della Svezia dove ci sono le Alpi Scandinave, alte montagne erose nel tempo dai ghiacci. E' inverno, e verso la sera il cielo ospita una magnifica aurora boreale blu, verde e celeste. Che emozione! Andando verso nord, riesco a vedere la tundra, una vasta distesa di muschi e licheni; e anche la taiga, con grandi foreste. Arrivo fino a Kiruna, la città più a nord, e poi torno sotto. Più o meno alla città di Ostersund noto che lì la taiga è diversa, composta da frassini, tigli, querce ed olmi; mentre al nord era composta di betulle, pini e abeti. Sto per concludere il mio viaggio, ma prima passo sopra all'imponente ponte che unisce Danimarca e Svezia.

    RispondiElimina
  9. Parto dal ponte dell' Oresund, lo attraverso e guardo il mare: è stupendo. mi dirigo verso la costa e arrivo su quella della città di Malmo.
    Ora incomincia il viaggio: vado verso il nord per esplorare la nazione.
    attraverso una schiera di laghi, compreso il Vanern che è il più grande di tutti. poi arrivo a Stoccolma che, vista dall'alto è un vero splendore. essa è costituita da una baia su numerose isole. ovunque trovo grandi parchi e la metropolitana percorre tutta la città!!!
    andando verso le colline incontro tanti fiumi ma solo alcuni stanno trasportando dei tronchi di legno. finalmente arrivo nella parte più settentrionale della Svezia. verso le Alpi Scandinave posso ammirare la taiga con tutte le sue foreste e oltre il Circolo Polare Artico inizia la tundra. Per finire, a 150 km dal Circolo Polare Artico mi fermo nella città di Kiruna.

    RispondiElimina
  10. In questo viaggio parto con l'aereo a Copenaghen,attraverso l'unico passaggio che attacca la Svezia dalla Danimarca cioè il ponte di Oresund,un ponte di 8 km.
    arrivo a Goteborg e mi accorgo dai manifesti che la Svezia è una monarchia parlamentare ed infatti l'attuale sovrano è Carlo XVI Gustavo.
    Arrivo in uno degli hotel sul lago Vanern e scopro che questo è il lago più grande in ampiezza di questo stato ed è anche il terzo in Europa.Facciamo un salto a Stoccolma,qui il clima è molto variabile e fresco;dopo questa tappa non voglio immaginare il clima a Kiruna,il punto più a nord della Svezia,dove c'è anche una tempera tura polare.
    Durante il viaggio scorgo i tanti fiordi che danno una vista spettacolare assieme al fitto bosco,incontro anche qualche sami e gli chiedo cosa sta facendo al momento assieme a chi conosce la lingua locale.Questo viaggio super emozionante finisce a Lulea,un punto vicino al mare quasi ghiacciato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda il video di Stoccolma ... ti sembrerà veramente di esserci stato ;-)

      Elimina
  11. Da Copenaghen sto volando verso la Svezia. Parto la mattina e, dopo aver sorvolato l'Oresund arrivo sopra Helsinborg. Andando avanti sorvolo un bosco di pini, betulle e larici, la taiga, dove vedo le linci e alcune alci. Andando più in là vedo dall'alto il lago di Vanern, il terzo lago europeo per ampiezza. Andando verso est raggiungo la capitale: STOCCOLMA. Tutte le isolette sono collegate da ponti...e c'è molto verde tra i quartieri. Che emozione trovarmi nella città che ha la maggiore estensione di verde per abitante al mondo. Andando verso nord raggiungo il fiume di Angermanalve. Qui i tronchi di legno vengono trasportati con la corrente dei fiumi. Dopo qualche ora riparto e vado in un altro luogo: le Alpi Scandinave. Sorvolo la vetta più alta : il Kebnekaise (ben 2111 metri di altezza). Qui vedo un gruppo di alci che si muovono tutte insieme. Dalla montagna passo al mare fino ad arrivare a Lulea. Vedo molti fiordi e amiirandolo torno a casa sorvolando il Golfo di Botnia.
    GIUSEPPE 2E

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda anche tu il video di Stoccolma, è molto carin! :-)

      Elimina
  12. Chiudo gli occhi.
    La mia mente sotto forma di uccello si teletrasporta nel nord della Svezia.

    Sono sceso in picchiata e ho attraversato i muschi e i licheni, che freddo!
    Ma ancora di più a Kiruna, coperta di neve per più di otto mesi all'anno.

    Faceva così freddo che mi sono tramutato in un cubone di ghiaccio e solo grazie a fiumi come la Stora, Ume e il Ljusnan sono arrivato alla taiga.

    Attraversare gli alberi mi ha fatto provare finalmente una piacevole sensazione di timido calore.
    In più i pini e gli abeti mi fanno pensare molto al Natale che sta per arrivare.

    Finalmente vedo una bellissima città sull'acqua: è Stoccolma, la capitale della Svezia. Mi ci precipito immediatamente.
    Lì noto anche le tante aree verdi ben pulite e i numerosi centri sanitari molto avanzati. Queste cose però si possono trovare anche in altre città.

    Infine sorvolo Goteborg. Mi da una bella sensazione pensare che da qui, nella antichità, sono partiti molti Vichinghi per andare a conquistare diversi Paesi europei.

    Vedo il mare infinito e a volte impetuoso con sfumature grigio-azzurre ma...... purtroppo i miei occhi si riaprono e mi ritrovo a studiare geografia!
    Matte 2E

    RispondiElimina
  13. Parto da Copenaghen, la capitale della Danimarca, e passo sopra il ponte che unisce Danimarca e Svezzia. E' magnifico da qua su! Dopo 50 km arrivo nella città di Helsingborg, abbastanza popolata e ricoperta di neve. Mi riposo un po' e riparto verso Kalmar. Tra queste due città c' è un territorio ricco di taiga, foreste di pini, larici e betulle. Dopo 200 km finalmente arrivo a Kalmar. da qui si possono vedere le grandi isole di Oland e di Gotland. Dalla città di Kalmar vado verso l' interno per osservare uno dei più bei panorama della Svezia: i fiordi. Oltre ai fiordi posso vedere dei grandissimi laghi com Vatten, Vanern e Malaren. Dopo diverse centinaia di km arrivo a Stoccolma, la capitale della Svezia. La vista è straordinaria. siccome è sera passo la notte in questa bellissima città. Mi sveglio presto e salutando Stoccolta mi dirigo verso le favolose Alpi Scandinave. Passo per le diverse montagne e osservo il paesaggio innevato. Dopo un lunghissimo viaggio arrivo nella città di Kiruna. E' quasi notte e mi addormento con l' aurora boreale nel cielo.

    Lorenzo II D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. e mi addormento sognando l'aurora boreale ... ;-)

      Elimina
  14. Parto da Umea: questa città è attraversata dal fiume Ume.
    Vedo una cosa molto strana: sul fiume ci sono i tronchi che i boscaioli decidono di lasciar trasportare affinché arrivino a loro destinazione trasportati dai fiumi.
    Mi avvicino alla costa. Il mare è meraviglioso.
    Torno in montagna, dove ammiro il lago Storuman: è davvero grande!!!
    Attorno a questo lago ci sono molti abeti e betulle: questa è la taiga.
    Vedo delle linci, un po' nascoste nella penombra, appena mi vedono, scappano subito.
    Le Alpi Scandinave hanno vette aspre e molto antiche e arrivare in cima non è facile.
    Infatti, le vette sono molto appuntite. Qui c’è la tundra.
    Arrivo così a Gaddede, dove ci sono molti laghi. La Svezia né è piena. Riscendendo in collina, sulla strada ci sono dei cartelli che avvisano del pericolo degli alci. Qui vederle è facile e sono anche un pericolo pubblico. Arrivo a Dorotea, dove termino il mio viaggio.

    RispondiElimina
  15. TUTTI ... adattamento di un racconto di viaggio "vero" di vale0609
    pubblicato il 10/10/2013 su Turisti per caso.it

    La nostra avventura inizia all'aeroporto di Bergamo a bordo di un volo diretto a Stoccolma Skavsta, a circa 1 ora di distanza dalla capitale. Cercavamo una vacanza particolare, un viaggio che lasciasse un ricordo diverso, che ci regalasse momenti di stupore, alla ricerca dell'aurora boreale, spinti dalla passione comune per la fotografia naturalistica. Arriviamo martedì sera e passiamo la notte al connect hotel, di fronte l’aeroporto, perfetto, vista l'ora. Assaporiamo subito l'aria gelida delle serate nordiche! La mattina seguente ritiriamo l'auto a noleggio e ci mettiamo in marcia per i nostri attesi ed impegnativi 1000km iniziali!! Il tragitto ci ruba una giornata intera, causa limiti di velocità rigorosi, pericolo attraversamento renne (si, avete capito bene!) ... percorriamo km infiniti nel bel mezzo della natura, ammirando innumerevoli laghi, filari di alberi che sembrano dipinti. I toni sono quelli del verde del giallo e del rosso, l'autunno per eccellenza. Pranziamo al ristorante vichingo, che stranezze! La prima notte facciamo tappa a Lulea, cittadina a nord, che vanta vista sul lago e casette caratteristiche svedesi, molto graziose! Pernottiamo presso un hotel immerso in una pineta.
    Riprendiamo il giorno seguente la guida diretti verso l'estremo nord, il nostro capolinea è Abisko, ultima citta' della Svezia, al confine con la Norvegia, famoso per essere il punto migliore in cui si verificano aurore spettacolari, in pieno circolo polare, wow! Il percorso è di nuovo impegnativo e dopo circa 100 km dall'ingresso nel circolo, troviamo un po' di neve che smorza i colori e gli animi! Fortunatamente giungiamo a destinazione verso le 18 passando da Kiruna, città importante per le miniere e ponte di collegamento con Abisko, dove la natura si fa più cruda ed estrema, tanto da sentirci quasi inghiottiti da queste distese intatte, lontane dal cemento e dalla prepotenza dell'uomo, non ci siamo abitutati ahime'!
    Il lago sembra un mare tanto immenso e le vette innevate ci fanno rabbrividire. Le fatiche della guida vengono subito ricompensate solo per la sensazione che proviamo di avercela fatta e i quasi 500 km di oggi sembrano una passeggiata! Ci fermiamo per due giorni qui... cena a base di menu tipico, carne di alce e crema di patate, servizio ottimo e luogo incantevole dove dai finestroni si estendono pianure sconfinate. Da qui si può raggiungere comodamente anche l'aurora sky station, con una funivia che porta sulla cima di questo monte, sommersa dalla neve e dalla gente che ogni notte affolla il luogo in attesa… L’aurora borealis ci lascia attoniti e senza parole …Ci restano foto stupende e una bella avventura di 3000km fatti in una settimana!
    continua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. continua

      Il viaggio di ritorno prevede di nuovo tappa a Lulea come all'andata, proseguiamo in direzione sud … la Lapponia si rivela stupenda e 2 alci attraversano all'improvviso la strada con non poco stupore, sono bellissime! La notte riposiamo al nordkalotten, un hotel che consigliamo perché stupendo e molto caratteristico, con tronchi a fare da pareti e una cucina favolosa! questo si che è salmone!
      La mattina partiamo direzione Stoccolma, ultima tappa del viaggio dove visiteremo la città per due giorni. Stoccolma risulta davvero affascinante, con i suoi specchi d'acqua, il mare freddo, l'aria gelida, il cielo splendente e le imbarcazioni che rendono tutto stupendo! Vanta il soprannome di "Venezia dei paesi nordici", ora capisco perché'!
      La nostra avventura termina il giorno seguente, rendiamo l'auto e occupiamo il sedile dell'aereo! E' stato un bel viaggio…La svezia ci e' rimasta nel cuore e ciò che abbiamo apprezzato di più è in assoluto la parte del viaggio, dei km percorsi, dove abbiamo visto dal finestrino, tutte le stagioni in una vacanza , colori e contrasti, persone e luoghi distanti dalla quotidianità! La Lappponiaè qualcosa di unico e so che prima o poi la rivedremo!

      Elimina
  16. Il mio viaggio inizia dalla città di Jonkoping,una città che è situata vicino al L.Vattern.La Svezia contiene molte catene montuose,migliaia di laghi e fiumi.Il lago più grande è il L.Varmen.Continuando il mio percorso sorvolo molte città tra le quali Norrkoping e Linkoping.La taiga in Svezia è presente sui fianchi delle montagne e nell'aria settentrionale del paese,invece oltre il Circolo Polare Artico inizia la tundra dove il suolo è perennemente gelato.Continuando il viaggio arrivo alla meta finale ovvero Stoccoloma,la capitale della Svezia.Essa è costruita al centro di una grande baia su numerose isole collegate da ponti.Ovunque ci sono immensi parchi,sia in centro sia nei quartieri residenziali.Parlando della Svezia in generale:le sue città non sono molto grandi e sono costruite a misura degli abitanti.La maggior parte degli abitanti vive nella parte meridionale del paese

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice ... Raccontami della Finlandia o della Norvegia ... Ti aspetto sull'altro post!!

      Elimina
  17. Alessandro carissimo, vi avevo consigliato di "viaggiare" in Finlandia o Norvegia ( ultimo post) ma naturalmente in classe è facile distrarsi e chiacchierare ... a tutti gli altri ricordo che i viaggi in Svezia sono chiusi... Intesi? ;-)

    RispondiElimina
  18. Anche Maristella ha postato in ritardo il suo viaggio virtuale ... anche a lei dico di stare più attenta alle consegne in classe!

    Nel mio viaggio in SVEZIA ho deciso di partire da LULELA per arrivare a DOROTEA. da sopra che sono vedo la cIttà di BODEN: è un paese in pianura, questa città riveste un' importante funzione militare e ospita la più grande guarnigiane dell' esercito svedese.
    superato questo paese si iniziano a vedere le montagne Urnavan e Storavan. faccio una breve sosta a DOTERA e sento voce che è il capoluogo amministrativo della municipalità omonima. riparto e supero le montagne del Dragon fino a ritornare verso la pianura precisamente a SUNDSUALI: essa è centro maggiore della contea di Vasternoland ed è la 14^ città più grande della Svezia mi godo la bellezza del mare ma sono costretta poi a ripartire per andare più all' interno nella città di FALUM: è capoluogo dellacontea della Dalarna.
    poi atterro a VASTERAS che è nota per essere un polo industriale di discrete dimensioni soprettutto per il settore eletromeccanico.
    subito dopovolo verso l' isola di VISBY passando per NARKOPING che si affacia sul mar baltico epoi per LINKOPONG che è centro di un' antica religione culturale(Ostergotland).
    VISBY è una bellissima città ed è la città medievale meglio conservata al mondo ed per questo è stata inserita ,nel 1995, nell' elenco dei patromoni dell' umanita dell' unesco ed è bagnata dal mar baltico. La Svezia è una nazione bellissima che ho studiato molto volentieri. GRAZIE PROF.!! MARISTELLA

    Risposta

    Orlanda Sanvitale13 novembre 2013 00:44
    Ogni viaggio ci arricchisca e ci cambia un po' ... Anche un viaggio virtuale può dare tanto, per questo lo studio della Geografia è tanto importante ... se studiate oggi con amore sarete sicuramente domani dei globtrotters maturi e responsabili! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un itinerario piuttosto insolito, secondo me, a scuola mi mostrerai sulla cartina le tappe del tuo viaggio virtuale!

      Elimina
  19. Il mio viaggio inizia dalla città di Orebro. Mi sposto verso la tundra e rimango affascinato dalla quantità di licheni (uno dei miei alberi preferiti).
    Ora vedo delle linci sembrano 5 famiglie, una di queste ha due cuccioli.
    Mi avvicino alla strada e vedo un cartello stradale molto strano, ora vedo che indica il passaggio delle alci.
    Faccio una breve visita a Stoccolma per ammirare lo stile molto germanico, ma soprattutto per vedere la parte più moderna della città con grattacieli contenenti circa 160 piani.Stoccolma ha anche molti fiumi, per questo viene chiamata la "Venezia del nord".
    Saluto la magnifica Stoccolma dirigendomi verso un fiume su cui stanno trasportando della legna, che modo ingegnoso.
    La Svezia è fantastica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vasco ... ed ora passa alla Finlandia e alla Norvegia ... ma presto, mi raccomando... Siamo già in Danimarca! ;-)

      Elimina
  20. La mattina io parto verso Kiruna da Trellerborg mentre sorvolavo Norrkoping vidi un fiordo molto affascinante e di grande impatto. Volando e volando vidi una licie delle nevi che sgattaiolava per catturare una preda, poi sempre volando mi abbassai e vidi un'autostrada dove c'era un cartello con un alce disegnato sopra bisogna fare attenzione, poi vidi un bel fiumicello che ospitava tanti bei tronchi diretti alla segheria.
    Durante il mio viaggio vidi Stoccolma che bella!!!.
    Proseguendo ho voluto inoltrarmi nella tundra e vidi un bellissimo alce dalle corna lunghissime e grandissime.
    Poi come ultimo scenario un bosco visto dall'alto tutto innevato con una ciminiera fumeggiante sul secondo piano.arrivato a Kiruna ripresi il volo verso la mia amata Italia

    RispondiElimina
  21. Inizio il mio viaggio da Stoccolma , la capitale dove si trovano numerose isole , grandi parchi e metropolitane che ti portano ovunque tu voglia. C'è molto rispetto per la natura qui e lo sport non manca mai a chi ama stare all'aperto. E'
    diffuso un grande benessere per la vita e centri per lo studio. La Svezia ha veramente un terreno poco coltivabile
    ma è diffuso l'allevamento di bovini. Ci sono immense foreste dove ci sono infatti rimboscamenti e industrie di legno per la produzione di cellulosa . Ma la Svezia è poco popolata , la maggior parte degli abitanti vive a Stoccolma.
    Le città non sono grandi e sono costruite a misura degli abitanti. La Svezia occupa tutto il versante orientale della penisola scandinava, dal golfo di Botnia fino al mar Baltico. La regione è occupata da migliaia di laghi. I fiumi scorrono nelle montagne da ovest verso est, e spesso sono ghiacciati per il clima nevoso. Sui fianchi delle montagne si estendono grandi foreste di querce, tigli, olmi, e frassini. Più a nord pini , abeti, betulle. Si estende qui la tundra, immensa distesa di muschi e licheni.
    Vedo un ermellino bianco che mi guarda curioso, e io lo saluto. Infine, c'è il popolo dei Sami, cacciatori di renne che indossano vestiti decorati con ricambi tradizionali. Qui finisce il mio stupendo viaggio.

    RispondiElimina
  22. Sono in Svezia.
    Mi trovo a Stoccolma, la capitale che viene bagnata dal mar baltico.
    Qui si estende la taiga, formata da grandi foreste di querce, tigli,olmi e frassini.
    Nelle foreste vivono cervi,lupi volpi ed ermellini. Osservo anche i parchi naturali che sono stati istituiti nel 1909. Camminando incontro nuove persone e ammiro le diverse culture. Le persone qui parlano lo svedese: una lingua ufficiale che appartiene al gruppo delle lingue germaniche che derivano dall'indoeuropeo.
    Il mio viaggio è concluso.


    Michela 2D

    RispondiElimina
  23. Sono in Svezia. Inizio il mio viaggio dalla città di Kiruna. È la città più a nord della penisola e si trova a 150 Km dal Circolo Polare Artico. Essa è ricoperta dalla neve dal mese di Ottobre a Maggio. In questa zona è presente la taiga, cioè foreste di olmi, querce,pini e betulle. Nei paesi più settentrionali si pratica l’allevamento delle renne con un metodo, quello dei sami , cioè cacciatori di renne. Proseguo il mio percorso a Norra Bergnas; nelle sue vicinanze si trova il Lago Hornavan. Sto andando verso oriente dove ci sono le Alpi Scandinave che si prolungano fino al Golfo di Botnia. Da qui la taiga diminuisce e inizia la tundra, distese di muschi e licheni. Nel settore secondario fa parte la produzione del legno. Gli alberi tagliati vengono trasportati dalle correnti dei fiumi e arrivano all’industria del legno dove si produce cellulosa per la carta e mobili. Arrivo a Stoccolma, la capitale. È meravigliosa! Il suo panorama si riflette con l’acqua del mare e la fanno sembrare un quadro. Per la strada si osservano dei cartelli stradali che indicavano la circolazione delle alci. Raggiungo il Lago Vanern, il terzo lago europeo per ampiezza. Ritorno a Stoccolma. Il giorno dopo ho visitato uno dei parchi naturali dove la natura è incontaminata. Proseguo visitando il grande ponte costruito sull’Oresound ed e quello che unisce Danimarca e Svezia. Nelle pianure dove si trova la tundra, si aggirano le linci in cerca di cibo. Il mio viaggio in Svezia è terminato ed è stato bello conoscere le tradizioni di questo popolo.

    RispondiElimina
  24. Mi trovo a Stoccolma, la capitale della Svezia. Essa è costituita al centro di una grande baia , su numerose isole collegate da ponti . è una città tranquilla,con un elegante centro storico e importanti musei . Ovunque vi sono grandi parchi, sia in centro sia nei quartieri residenziali: è la città con la maggior estensione di verde per abitante al mondo .La metropolitana percorre la città e le sue stazioni lasciano grande spazio alla fantasia e all'arte tanto che una delle sue linee, la linea blu, è chiamata " la galleria d'arte più lunga del mondo"..
    Poi vado al lago di Malaren, che è il terzo lago più grande della Svezia, dopo i laghi di Vanern e Vattern . Il lago è vicino alle sponde del Mar Baltico con il quale comunica in corrispondenza di Stoccolma. Dopo aver visto questo stupendo lago vado a Norrkoping.
    Essa è una città della Svezia centro-orientale. Ha una popolazione di 83.000 abitanti.
    Sono arrivata a destinazione. Eccomi al lago di Vanern che è il secondo lago più grande della Svezia nonchè il terzo lago più grande al mondo.
    Adesso si torna in Italia :-)

    RispondiElimina
  25. Decido di fare un viaggio in Svezia. La mia prima tappa è Stoccolma, la capitale. Essa è posta nella parte orientale del paese,sul mar baltico, ed è il centro di riferimento culturale ed economico della Svezia. Qui il clima varia a seconda della stagione in cui ci troviamo. Decidiamo di visitare il Castello di Drottningholm, patrimonio dell'umanità dell' UNESCO dal 1991. Esso è la residenza della famiglia reale svedese; la sua costruzione ebbe inizio nel 1662 sotto la direzione dell'architetto Nicodemus Tessin il Vecchio e fu terminata da suo figlio. Rimango molto colpita dal giardino, molto ben curato, dove si trova il Padiglione Cinese e il Teatro Drottningholm. Tornando nel centro della città ci fermiamo in un ristorante dove ordiniamo dei piatti tipici svedesi: un piatto di " pytt i panna" (con verdure, carne e uova fritte) e una zuppa di ortiche con uova e patate. Mi accorgo che la Svezia è molto ben curata a differenza di altri stati: sono presenti molti parchi verdi nel centro e negli altri quartieri. La Svezia mi è piaciuta molto e quindi spero di tornarci e visitare anche luoghi nuovi!! :-)

    RispondiElimina
  26. GIORGIA M. SCRIVE
    LA SVEZIA
    Il mio viaggio immaginario inizia da Stoccolma la capitale della Svezia.
    In questa città sono presenti 810.120 abitanti. Si trova vicino al lago Malaren.
    Da Stoccolma vado verso Sud e arrivo a Kalmar una bellissima città.
    Proseguendo attraverso il lago Vanern e superando Karlstad arrivo a Ostersund dove incontro un popolo di sami che sono dei discendenti dei cacciatori di renne. Loro erano nomadi, vivevano di caccia e di pesca e, con le loro tende, seguivano i branchi di renne che si spostavano alla ricerca di nuovi pascoli. Da questi animali i sami ricavavano il latte, la carne e la pelle per fare i vestiti.
    Dopo aver chiacchierato un pò con questi sami riprendo il mio viaggio.
    Prima di Arrivare a Dorotea mi sono fermata a raccogliere un po’ di muschio da portare ai miei amici che si trovano a Kiruna dove concludo il mio viaggio.

    RispondiElimina
  27. GRETA scrive

    Sorvolo la Svezia

    Atterro all'aereoporto di Stoccolma e sono pronta per visitare la Svezia.
    Vorrei visitare tutti i laghi della Svezia ma purtroppo non ho il tempo perciò visitò il più vicino a me cioè il lago Malaren sono stata fortunata che sono andata a visitarlo a tardo pomeriggio perchè ho assistito al bellissimo spettacolo del tramonto sul lago.
    Sono le 7.30 e purtroppo devo tornare al mio albergo dormo e la mattina seguente continuo il mio viaggio.
    Voglio subito andare a visitare la Tundra,quando ho studiato geografia e si parlava della Tundra sono stata subito curiosa di andarla visitare e finalmente ne ho avuto l'occasione;li ho trovato una lunghissima estesa di muschi e licheni, e mi sono divertita a scorrazzare per il prato.
    Il mio desiderio è stato quello di incontrare uno degli animali della tundra, ma ero ormai scoraggiata ed ecco che una volpe mi passa davanti correndo e si va a nascondere tra gli alberi,ho passato una bellissima giornata tra pic- nic e lunghe passeggiate ma ormai è ora di tornare a casa.

    RispondiElimina