domenica 27 ottobre 2013

classi seconde "Train your brain with Geography!"



EUROPE MAP PUZZLE

Un software free per esercitarti a "ricomporre" gli stati dell'Europa
 ( commentato in inglese)

Il primo gioco da provare subito sul vostro Ipad 








39 commenti:

  1. Cari ragazzi delle seconde postate qui le nuove ricerche!
    Buon lavoro :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. illustrate quelle che sono le funzioni del Comune, della Provincia e della Regione ...

      Elimina
    2. RAGAZZI POSTATE I VOSTRI COMMENTI SENZA INVIARMELI PER EMAIL ... PER FAVORE! Li leggerò tutti qui ...

      Elimina
    3. Entrate più nello specifico del vostro comune ( come ha fatto Vasco o in parte Giorgia B. ) , della Provincia di Chieti e della Regione Abruzzo! Ci sono siti dedicati!

      Elimina
    4. LO SAPEVI CHE NEL COMUNE DI ORTONA
      La Consulta Giovanile del Comune di Ortona nasce dall'iniziativa di 58 ragazzi che hanno proposto all'Amministrazione di creare un nuovo organo che rispondesse alle esigenze giovanili di coinvolgimento nella gestione della cosa pubblica. La proposta di delibera, ad iniziativa popolare con 58 firme a sostegno, è stata adottata con deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 del 20-02-2012 (istituzione e approvazione statuto). E' un organo del Comune, che coinvolge tutti i ragazzi tra i 16 ed i 30 anni che desiderino farne parte, con potere consultivo su tutto ciò che viene discusso in Consiglio Comunale e può elaborare delle proposte da sottoporre al vaglio del Consiglio Comunale stesso. Ha, inoltre, a disposizione un budget annuale per sviluppare delle iniziative in totale autonomia.

      Elimina
  2. Il comune di Poggiofiorito è amministrato dal sindaco Corino Di Girolamo eletto il 07/06/2009. La giunta comunale di Poggiofiorito, che è uno degli organi collegiali di governo del comune, è composta da 5 membri (assessori) nominati dal sindaco (di norma) tra i consiglieri comunali è presieduta da lui medesimo.
    Il comune è un'entitá amministrativa determinata da precisi limiti territoriali sui quali insiste una porzione di popolazione. Si definisce, per le sue caratteristiche di centro demico nel quale si svolge la vita sociale pubblica dei suoi abitanti, l'ente locale fondamentale. Invece, la provincia ha vari compiti, ad esempio la difesa del suolo, tutela e valorizzazione dell'ambiente, delle risorse idriche ed energetiche, la protezione della flora e della fauna, organizzazione dello smaltimento dei rifiuti, servizi sanitari e trasporti, caccia e pesca nelle acque interne. La regione ha un proprio parlamento che si occupa di tutti i problemi della propria regione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Giorgia ... hai rotto il ghiaccio, ora tocca ai tuoi compagni! A tutti raccomando di essere brevi altrimenti "non vi leggono"!!

      Elimina
  3. DANIEL ha scritto

    DANIEL HA SCRITTO


    Il Comune
    ci sono le funzioni per lo stato relative ai servizi e tutte le altre attribuite, a vario titolo dalle leggi statali o regionali le quali regolano anche i relativi rapporti finanziari attribuendo le risorse e le sue funzioni amministrative proprie.
    L' organo che si occupa di tutelare e amministrare queste funzioni è il sindaco, e può affidare agli assessori i compiti amministrativi ed inoltre nomina il Segretario Comunale e lo può revocare se lo ritiene opportuno ( ? Puoi spiegarti meglio Daniel?)


    La Provincia
    è un ente locale che ha un proprio regolamento e statuto che negli ultimi 10 anni ha visto crescere notevolmente le sue funzioni.
    La provincia ha delle funzioni sul suo territorio come la sua difesa,la valorizzazione delle sue risorse e dei suoi beni culturali, i trasporti e naturalmente la protezione della sua flora e fauna e delle sue riserve naturali e parchi.
    Invece le funzioni che riguardano quelle ad essa conferite sono:
    l' industria, l' energia, l' istruzione, la manutenzione, l' autotrasporto, la viabilità e le strade, la protezione civile e la sicurezza dei suoi abitanti.


    Le regioni sono state istituite dalla Costituzione grazie all' art. 5 che enuncia:
    "La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato, il più ampio decentramento amministrativo; adegua i principi e i metodi della sua legislazione alle esigenze dell'autonomia e del decentramento".

    Il decentramento consente una più diretta partecipazione degli Enti locali all'esercizio delle funzioni amministrative.
    I poteri locali secondo il principio di sussidiarietà risponde meglio alle esigenze dei cittadini.
    Il decentramento risponde a un'esigenza di democrazia, perché consente una più diretta partecipazione degli Enti locali all'esercizio delle funzioni amministrative. I poteri locali, inoltre, conoscendo più da vicino i problemi specifici del proprio territorio, possono rispondere meglio alle esigenze dei cittadini, secondo il principio di sussidiarietà.
    La regione è un ente territoriale dotato di autonomia statutaria con proprie funzioni legislative e amministrative.
    Non ha invece il potere giudiziario ovvero non può giudicare in base alle leggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniel, riscrivi, per favore, la parte che riguarda il Comune...

      Elimina
    2. DANIEL

      Comune
      Sono organi di governo del comune il consiglio, la giunta,il sindaco.
      Il sindaco viene eletto dalla maggioranza del corpo elettorale del comune.
      Il consiglio comunale e' il massimo organo istituzionale del comune eletto direttamente dal corpo elettorale dell'ente di appartenenza. A tale organo spettano le funzioni di indirizzo e controllo amministrativo dell'ente locale. Ha durata di 5 anni.
      Le sedute del consiglio sono pubbliche salvo casi previsti nel regolamento.
      La giunta e' l'organizzazione esecutivo del comune con competenze generali in tutte le materie.
      E' composta dal sindaco che la presiede e da un numero di assessori da lui eletti. La giunta collabora con il sindaco nella gestione dei comuni.


      Provincia
      Il presidente della provincia e' eletto dal corpo elettorale dei comuni di appartenenza alla provincia cosi come il consiglio provinciale. Il consiglio provinciale e' l'organo di indirizzo politico ed amministrativo della provincia che individua gli obbiettivi che l'amministrazione intende raggiungere. Il consiglio e' convocato dal presidente della provincia e le sedute sono pubbliche salvo casi previsti nel regolamento.
      La giunta e' l'organo esecutivo con competenze riguardanti la provincia.


      Regione
      Il presidente della regione cosi come il consiglio della regione, sono eletti dal corpo elettorale dei comuni appartenenti alla regione di riferimento.
      Il consiglio regionale e' l'organo che indica l'indirizzo politico ed amministrativo della regione e ne controlla l'attuazione dei piani.
      La giunta e' l'organo esecutivo con competenze riguardanti la regione.

      Elimina
  4. GRETA HA SCRITTO
    Ortona,Chieti,Abruzzo

    Dal punto di vista amministrativo l'Italia è divisa in regioni,le regioni sono divise in province e le province sono divise in comuni;
    in seguito ad una revisione della costituzione sono state aggiunte anche le aree metropolitane che fanno riferimento a città molto grandi(Roma,Milano,...) che non riguardano l'Abruzzo.
    La costituzione,stabilisce nell'articolo 114 che le regioni,le province,i comuni e le aree metropolitane sono enti autonomi e hanno propri statuti,poteri e funzioni.
    Gli organi della regione sono:il consiglio regionale,la giunta regionale e il presidente della regione.
    Il consiglio regionale ha il potere legislativo,la funzione di indicare l'indirizzo politico della regione.
    La giunta regionale è l'organo che ha la funzione esecutiva.
    Il presidente della regione ha anche la carica di presidente della giunta regionale ed ha il potere di rappresentare la regione,il potere di far eseguire le leggi e il potere di dirigere tutti gli organi amministrativi.
    Gli organi delle province sono:il consiglio provinciale,la giunta provinciale e il presidente della provincia.
    Il consiglio provinciale ha la funzione di indirizzo politico e di controllo del lavoro degli altri organi.
    La giunta provinciale è l'organo che da esecuzione alle leggi.
    Il presidente della provincia rappresenta l'ente,convoca e presiede l'aggiunta e dirige i funzionamento di tutti gli uffici amministrativi.
    Gli organi del comune sono il consiglio comunale,la giunta comunale e il sindaco.
    Il consiglio comunale ha la funzione di indirizzo e di controllo politico e amministrativo.
    La giunta comunale ha la funzione esecutiva e collabora con il sindaco nel mettere in atto gli indirizzi politico generali dati dal consiglio comunale.
    Il sindaco rappresenta il proprio comune,convoca e presiede la giunta comunale,ed è capo della funzione esecutiva e del funzionamento dei servizi e degli uffici. Attualmente il sindaco di Ortona è Enzo D'Ottavio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniel, hai aggiunto altre notizie alla già tua esauriente ricerca! Bastava che riscrivessi il Comune ... ma va bene così! Buon fine settimana! Dalla tua prof

      Elimina
    2. Greta, prova tu a scrivere direttamente i tuoi commenti ... :-)

      Elimina
  5. COMUNE, PROVINCIA E REGIONE


    Il comune insieme alla provincia e alla regione si deve occupare di alcune tematiche fondamentali.
    Per iniziare il comune tutela la salute dei bambini, degli adulti e degli anziani. Altri campi del comune sono: l’istruzione; il benessere economico; la politica; soprattutto la sicurezza; il patrimonio culturale e l’ambiente che deve essere pulito.
    La provincia, invece, si deve occupare di aspetti più importanti del comune, che sono: il lavoro e la scuola; i trasporti e la viabilità; la tutela dell’ambiente e soprattutto il turismo che è uno degli aspetti più importanti di essa.
    Le tematiche della regione sono le più importanti di tutte perché riguardano aspetti fondamentali per uno stato. Esse, infatti, sono: l’agricoltura e la pesca, quindi il settore primario; l’ambiente; la cultura che è molto importante per un aspetto più antico della regione; la società digitale che al tempo di oggi è fondamentale per l’istruzione; l’energia; le imprese, che comprendono, quindi, il lavoro; i mezzi di trasporto; i servizi per la salute e per la scuola; il territorio, quindi la tutela di tutti i paesaggi; l’organizzazione di una regione e, anche qui, molto importante è il turismo.

    RispondiElimina
  6. Michela Zaccardi seconda d:

    Il comune e la provincia sono enti locali autonomi che rappresentano la propria comunita' curando gli interessi e provendo in modo coordinato lo sviluppo. Ai comuni spettano tutte le funzioni che riguardano la popolazione e il territorio comunale. La provincia e' titolare di funzioni proprie o conferitele dallo stato, e le spettano funzioni amministrative di interesse provinciale. La regione invece può essere a statuto ordinario e statuto speciale. E' caratterizzata da un consiglio regionale dove viene eletto l'organo esecutivo della regione cioè il presidente che ha il compito di rappresentare politicamente e giuridicamente la regione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michela, il presidente della Provincia di Chieti è Enrico Digiuseppantonio ; il Presidente della Regione è Gianni Chiodi... Lo sapevi?

      Elimina
  7. GIORGIA M.

    Gli organi delle regioni, provincie e comuni.

    Lo stato italiano è diviso in regioni, provincie e comuni.
    La giunta comunale è composta dal sindaco, che la presiede, e da dieci assessori ovvero il numero massimo di assessori previsti dalla legge.
    I cittadini possono essere assessori.
    La giunta si riunisce in seduta non pubblica ed è convocata dal sindaco. Per la validità delle sedute è necessaria la presenza di almeno la metà dei componenti. Il sindaco nomina i componenti della giunta tra cui un vicesindaco, e ne dà comunicazione al consiglio della prima seduta successiva all’elezione.
    Alla giunta spetta il ruolo di governo del comune.

    La giunta regionale è l’organo di governo della regione, è un organo collegiale composto dal presidente della giunta regionale e dagli assessori. Il numero dei componenti della giunta varia da regione a regione.
    I membri sono nominati dal presidente della regione.
    La giunta ha delle funzioni proprie. L’attività di essa è coordinata dal presidente della regione e ha competenze di tipo legislativo esecutivo e amministrativo.

    La giunta provinciale è un organo collegiale composto dal presidente della provincia, che la presiede, e da un n ? la giunta collabora con il presidente nel governo della provincia e opera attraverso deliberazioni collegiali. Il numero di assessori è stabilito dallo statuto provinciale.
    Ciascun assessore riceve, di norma, una o più deleghe relative a settori specifici dell'azione amministrativa provinciale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorgia, posta tu i tuoi commenti ... Intesi? :-)

      Elimina
  8. VASCO

    MANSIONI DEL SINDACO E DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
    Il Sindaco è responsabile di tutta l’amministrazione comunale e accentra in sé i tutti i poteri. Tutti provvedimenti e tutte le iniziative devono portare la sua firma. Inoltre il Sindaco è la massima autorità sanitaria del comune e può in qualsiasi momento prendere provvedimenti urgenti in materia di salute pubblica. Il Vice Sindaco sostituisce il Sindaco in tutte le sue funzioni quando quest’ultimo è impossibilitato a causa di altri impegni o impedimenti personali.
    Per rendere più efficienti i lavori nei vari settori, il Sindaco normalmente delega altre persone chiamate assessori, che si occupano di specifiche materie, e che formano la Giunta comunale. I singoli assessori non hanno però il potere di firmare dei provvedimenti; la loro attività deve sempre essere approvata dal Sindaco, che firma tutti i provvedimenti.
    Attualmente nel comune di Ortona ci sono 4 assessori.
    Precisamente:

    Assessore per i lavori pubblici, energia e ambiente, che attualmente nel Comune di Ortona è anche il Vice Sindaco: si occupa di tutto ciò che riguarda le opere e gli edifici pubblici (es. scuole) e la loro manutenzione, della gestione degli impianti di riscaldamento e di energia elettrica, della raccolta dei rifiuti solidi urbani e del rispetto delle leggi che tutelano l’ambiente.
    Assessore al bilancio e urbanistica: si occupa dell’organizzazione e il controllo delle entrate e delle uscite di denaro del comune, e del controllo dell’attività edilizia.
    Assessore all’ agricoltura: si occupa di tutto ciò che riguarda i problemi della produzione agricola ed anche della pesca.
    Assessore allo sport ed ai rapporti con i giovani: si occupa di tutto ciò che riguarda l’organizzazione delle manifestazioni sportive e ricreative.
    Di tutte le altre attività che attualmente non sono state affidate agli assessori si occupa direttamente il Sindaco (come ad esempio le manifestazioni culturali e le attività produttive).
    Vasco Basti

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Sindaco Vincenzo D'Ottavio

      Vice Sindaco e Assessore Roberto Serafini

      Assessore Gianluca Coletti

      Assessore Consuela Mangifesta

      Assessore Giannicola Di Carlo

      Elimina

  9. ALESSIA

    IL COMUNE, LA PROVINCIA E LA REGIONE
    Il Comune è un' entità amministrativa determinata da precisi limiti territoriali sui quali insiste una porzione di popolazione . Si definisce, per le sue caratteristiche di centro demico nel quale si svolge la vita sociale pubblica dei suoi abitanti, l'ente locale fondamentale .

    La Provincia, l'ente fondamentale autonomo dotato di un proprio statuto e di propri regolamenti, ha il compito principale di curare gli interessi della comunità locale, promuovere e coordinare lo sviluppo. La Provincia svolge, inoltre, concorre alla formazione di programmi regionali nei settori dell'economia, ambiente e territorio, raccogliendo e coordinando le proposte dei Comuni finalizzate alla programmazione regionale .
    Infine, le competenze provinciali vanno anche considerate nell'ambito dell'ordinamento europeo e delle politiche comunitarie,particolarmente attente allo sviluppo socioeconomico delle realtà locali.

    La Regione è un ente territoriale dotato di autonomia statutaria con proprie funzioni legislative e amministrative .
    Non ha invece il potere giurisdizionale:non può, cioè, giudicare in base alle leggi .
    Gli elementi costitutivi della Regione sono il territorio nell'ambito nel quale esercita le sue funzioni, la popolazione e la personalità giuridica ( ha cioè un proprio patrimonio e un proprio bilancio).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessia, posta tu i tuoi commenti, intesi? :-)

      Elimina
  10. MARIA

    Questa è la mia ricerca su la regione, la provincia e il comune. Mi dispiace ma il Sindaco di Miglianico, dove sono stata oggi, è stato impegnato nell' inaugurazione del pattinodromo, al quale ho partecipato anch'io, e nei festeggiamenti di S. Pantaleone, Padrono del paese di mia madre e non ho potuto intervistarlo!

    La regione è un ente autonomo territoriale con propri poteri e funzioni. Ha la potestà di attuare comandi sul territorio e sulla popolazione che vi risiede. La Costituzione riconosce due tipi di regioni: a statuto ordinario e a statuto speciale. Organi della regione sono: il consiglio regionale, la giunta regionale, e il presidente di quest’ ultima.

    La provincia è un ente autonomo territoriale intermedio tra comune e regione. Cura gli interessi e promuove lo sviluppo delle collettività che vivono in circoscrizioni comprensive dei territori di più comuni. Organi della provincia sono: il consiglio provinciale, la giunta provinciale e il presidente della giunta provinciale.

    Il comune, ente autonomo territoriale per eccellenza gestisce ed amministra i servizi più importanti per la collettività del suo territorio. È l’ente della Pubblica Amministrazione più vicino ai cittadini e ha immediata possibilità d’ intervento per soddisfare i bisogni della comunità. Organi del comune sono il consiglio comunale, la giunta comunale e il sindaco.

    Le funzioni dell’amministrazione comunale sono proprie,cioè attribuite dalla legge all’ente in quanto istituzione, e delegate, cioè affidate ai comuni dallo Stato e dalle regioni, in base al principio del decentramento amministrativo. Si può distinguere fra funzioni obbligatorie e funzioni facoltative. Le prime riguardano gestione ed amministrazione degli edifici scolastici, manutenzione delle strade comunali, delle fognature, dei cimiteri, illuminazione pubblica, tenuta dei registri dell’anagrafe.

    Le seconde, quelle facoltative, riguardano la gestione e l’amministrazione dei servizi pubblici importanti per la comunità, come ospedali, trasporti, mostre, spettacoli, assistenza ai bisognosi.



    Maria Bianco 2D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria, posta tu i tuoi commenti. Intesi? :-)

      Elimina
  11. In Italia i comuni sono dotati di un sindaco, una giunta e un consiglio. Il numero dei membri della giunta e del consiglio sono variabili in funzione della popolazione del comune.
    Il comune si occupa soprattutto di:
    Amministrazione e uso dei beni del Comune
    Organizzazione dei mercati (ad esempio orari di apertura e chiusura dei negozi)
    Disciplina del traffico
    Gestione delle acque e degli acquedotti
    Controllo dell’acqua potabile e delle acque di balneazione
    Fognature
    Raccolta e smaltimento dei rifiuti
    Pubbliche affissioni
    Polizia mortuaria e organizzazione dei cimiteri
    Centrali del latte
    Farmacie comunali
    Igiene del suolo, delle abitazioni, delle scuole, delle piscine e dei gabinetti pubblici
    Igiene degli alimenti e delle bevande
    a provincia è un ente locale avente una competenza su un gruppo di comuni. Attualmente le province italiane sono 110, includendo nel computo anche le province regionali della Sicilia (che hanno natura consortile), le province autonome di Trento e di Bolzano (che svolgono funzioni regionali e sono in grado di legiferare) e la Regione Valle d'Aosta, che svolge anche funzioni che nelle regioni a statuto ordinario sono svolte dalle province. Tre di queste, la provincia di Barletta-Andria-Trani, la provincia di Fermo e la provincia di Monza e della Brianza, istituite nel 2004, sono oggi operative in seguito alle elezioni provinciali di giugno 2009.
    L'Italia ha introdotto le regioni nel suo ordinamento giuridico a partire dal 1º gennaio 1948, dopo essere diventata una repubblica con un referendum tenuto il 2 e 3 giugno 1946. La Costituzione della Repubblica Italiana, entrata in vigore il 1º gennaio 1948.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riccardo !!! Sei uscito dal letargo? :-)

      Elimina
  12. MATTIA

    DI COSA SI OCCUPANO IL COMUNE, LA PROVINCIA E LA REGIONE



    Il Comune è l'ente pubblico che si occupa di garantire lo sviluppo e gli interessi della comunità locale. Ha un proprio statuto e gode di autonomia finanziaria. Ha la facoltà di amministrarsi attraverso organi propri nei settori dei servizi sociali, dell'assetto e dell'utilizzo del territorio, dello sviluppo economico. Il Comune gestisce, per conto dello Stato, i servizi di anagrafe, di stato civile, di statistica, di leva militare e elettorali.
    Gli organi del Comune sono: il Consiglio comunale con funzione deliberante, la Giunta (organo esecutivo) e il Sindaco (organo individuale) a capo della Giunta. Il Sindaco è il capo dell'amministrazione comunale e ufficiale di governo. È eletto direttamente dai cittadini.

    La Provincia è l'ente intermedio tra gli enti locali del Comune e della Regione. Si occupa degli interessi della comunità provinciale. Gli obiettivi principali sono: difesa del suolo; valorizzazione delle risorse energetiche; prevenzione delle calamità naturali; risoluzione dei problemi relativi all’igiene e alle strade che riguardino più comuni; organizzazione dell’istruzione secondaria e determinazione del calendario della stagione di caccia.
    Gli organi della Provincia sono: il Consiglio provinciale (con funzioni di indirizzo), eletto dai cittadini; la Giunta provinciale (organo esecutivo), eletta dal Consiglio provinciale; il Presidente della Provincia (rappresenta l'ente), eletto dal Consiglio provinciale.
    Attualmente le Province italiane sono 109. Tra esse, le Province di Trento e Bolzano, grazie allo statuto speciale della Regione Trentino-Alto Adige, hanno un ampio potere legislativo. La Provincia di Aosta venne istituita nel 1927 e fu abolita nel 1945. Nel 2001 la Sardegna, Regione a statuto speciale, ha istituito quattro nuove province: Carbonia-Iglesias, Medio Campidano, Ogliastra e Olbia-Tempio. Nel 2004 vennero istituite le Province di Barletta-Andria-Trani, Fermo e Monza e Brianza.

    La Regione è l'ente pubblico intermedio tra lo Stato e gli altri enti locali (Comune e Provincia). Essa gode di poteri propri, come dice la Costituzione.
    Le Regioni italiane sono 20. Ciascuna di esse ha un proprio statuto, trasformato in legge dal Parlamento. Cinque di esse (Sardegna, Sicilia, Valle d'Aosta, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia) godono di una particolare autonomia, disciplinate da leggi speciali, gli statuti speciali.
    Gli organi della Regione sono: il Consiglio regionale, che emana le leggi regionali; il Presidente della Giunta, (rappresenta la Regione), che promulga le leggi regionali e dirige le funzioni amministrative; la Giunta, (l'organo esecutivo).
    A differenza degli altri enti locali, le Regioni hanno anche il potere di emanare le leggi, che hanno la stessa efficacia delle leggi del Parlamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mattia, come puoi vivere senza il collegamento ad Internet? :-(.
      In Africa forse non hanno problemi di linea come noi qui :-( ... E noi siamo in un paese del nord del mondo!

      Elimina
  13. MANUEL SCRIVE

    REGIONE:
    L'Abruzzo è una regione dell'Italia penisulare, compresa tra l'Adriatico e l'Appennino Centrale,il cui capoluogo è L'Aquila ma con sedi del Consiglio, Giunta e Assessorati regionali anche a Pescara, la maggiore città abruzzese. Pur essendo geograficamente parte dell'Italia Centrale l'Abruzzo è legato storicamente, culturalmente e linguisticamente all'Italia Meridionale
    Occupa una superficie di 10.763 km² e ha una popolazione di 1.326.393 abitanti. È diviso in quattro provincie: L'Aquila, Chieti, Pescara e Teramo.Confina a nord con le Marche, ad est con il mare Adriatico ad ovest con il Lazio e a sud con il Molise.La sua bandiera è bianca, verde e blu.

    PROVINCIA:

    La provincia di Chieti è una provincia italiana dell'Abruzzo di 397.415 abitanti. Si estende su una superficie di 2.588,35 km² e comprende 104 comuni.

    È la provincia più popolata e la seconda per estensione; confina a nord-ovest con la provincia di Pescara, a sud-ovest con la provincia dell'Aquila e con il Molise (a sud provincia di Isernia e a sud-est provincia di Campobasso). A nord-est è bagnata dal Mare Adriatico. La provincia è chiamata anche provincia teatina, per l'antico nome di Chieti, Teate, da cui deriva anche il nome degli abitanti del capoluogo, teatini.

    La provincia di Chieti venne istituita con l'Unità D'Italia, nel 1860, succedendo alla provincia dell'Abruzzo Citra del Regno Delle Due Sicilie.

    Inizialmente era suddivisa nei circondari di Chieti, di Lanciano e di Vasto.

    Nel 1927 parte del territorio provinciale venne distaccato ed assegnato alla nuova provincia di Pescara.Nella loro bandiera è raffigurato un cinghiale con intorno del giallo con sopra una ghirlanda di fiori tutto ricoperto da un blu intenso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MANUEL CONTINUA
      COMUNE:

      Ortona nel passato conosciuta anche come Ortona a mare, è un comune di 23.425 abitanti della provincia di Chieti in Abruzzo, situata sopra un colle del litorale adriatico a circa 30 km ad est di Chieti ed a 22 km a sud di Pescara. Alla città è stata conferita la Bandiera Blu D'Europa negli anni 2010, 2011, 2012 e 2013. Dispone del maggiore porto regionale per bacino, dimensione e movimento. Ortona è anche città del vino.È incerta la data di fondazione della città; sappiamo per certo, dati i ritrovamenti nella zona del Castello Aragonese, che il sito fu abitato già dall'Età del Bronzo. Lo stesso toponimo Ortona o meglio Hortona potrebbe essere di origine pre o protoindoeuropea. In epoca storica fu abitata dalla popolazione italica dei Frentani che ne fecero il loro porto, da cui la definizione del geografo greco Strabone che la definì "Hortòn epineiòn frentanòn", Ortona porto dei Frentani. In quanto tale nel I secolo a.C. partecipò alla rivolta antiromana di quei popoli che uniti in una lega con capitale Corfinio, per la prima volta nella Storia si definirono "Italici". Sulla città italica fu costruita la città Romana della quale permangono alcuni tracciati stradali, porzioni di recinto dell'urbs e della quale sono stati rinvenuti diversi reperti. Caduto l'impero romano la città passò sotto la dominazione bizantina durante la quale diventò sia punto strategico della guerra contro i Longobardi che controllavano l'entroterra, sia luogo per lo scambio di merci tra questi. Nell'anno 803 fu conquistata dai Franchi e annessa alla contea di Chieti.
      In seguito alla conquista Normanna del 1075 la città venne annessa al Regno di Napoli. Nel 1258 vennero portate ad Ortona le ossa dell'Apostolo Tommaso, provenienti dall'isola greca di Chio, nell'Egeo, dal navarca ortonese Leone, di ritorno da una spedizione navale ortonese in appoggio ai Veneziani in lotta contro i Genovesi.Nella prima metà del XV secolo venne costruita la cinta muraria ancora visibile in parte, ad opera del condottiero Giacomo Caldora. Durante il XV secolo la città ha vissuto una stagione di lotte con la vicina città di Lanciano, terminata nel 1427 con un lodo pacificatore. La pace, patrocinata da San Giovanni da Capestrano, fu solennemente proclamata il 17 febbraio 1427 nella chiesa di San Tommaso di Ortona.Che poi fu distrutta per una buna parte dalla 2°a guerra mondiale noterete che nell'entrata principale c'è un arco tutto in marmo ecco solo quella parte rimase in piedi dopo il bombardamento.

      Elimina
    2. Caro MANUEL, hai un bell'indirizzo mail nuovo, nuovo ... Usalo per postare tu direttamente i tuoi commenti ... Questo che hai scritto è notevole ... Anche se lo hai copiato ( spero di no) imparalo bene, è una sintesi di tutto quello che abbiamo approfondito lo scorso anno ... Riguardo alla nostra bella cittadina! :-)

      Elimina
  14. MATTEO C. scrive
    Gentile prof le invio la mia ricerca perchè ho provato a postarla direttamente ma forse era troppo lunga e non mi permetteva di pubblicarla. Matteo Cocco II E

    Regioni, province e comuni sono enti territoriali istituiti dalla nostra costituzione nel 1948. Le Regioni sono 20, di cui 5 a Statuto speciale,le province sono 107 e i comuni sono 8100.
    Regioni,province e comuni sono costituiti da 3 organi:

    - CONSIGLIO ( regionale, provinciale o comunale

    - GIUNTA , che è il "governo" della regione, provincia o comune.Ed è formata da presidente e assessori.

    - PRESIDENTE DELLA GIUNTA ( o Sindaco per il comune) eletto direttamente dai cittadini.

    REGIONI

    Le Regioni sono enti territoriali con propri statuti, poteri e funzioni che svolgono basandosi su diversi principi fondamentali: diritto allo studio, diritto alla salute, promozione del lavoro e valorizzazione del territorio.
    Le regioni possono emanare leggi su ogni materia che non sia riservata esclusivamente allo Stato Centrale, come ad esempio la sicurezza e la difesa nazionale.
    Il presidente della REGIONE ABRUZZO è Giovanni Chiodi, eletto nel dicembre del 2008 con elezioni anticipate di 2 anni a causa delle dimissioni del presidente Ottaviano del Turco ( indagato).
    Vice-presidente è Alfredo Castiglione.
    Il presidente, chiamato anche "GOVERNATORE" ( dopo la riforma del 2001) viene eletto dai cittadini e resta in carica per 5 anni.
    Dirige le funzioni amministrative e coordina il lavoro degli assessori scelti da lui sia fra i consiglieri, sia i cittadini residenti anche fuori dal territorio.
    Il presidente del CONSIGLIO REGIONALE è Nazario Pagano che coordina numerosi consiglieri, eletti anch' essi ogni 5 anni dai cittadini.
    Mentre il Consiglio regionale ha potere legislativo, la Giunta ha il potere esecutivo.
    CONTINUA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PROVINCE

      Le Province sono enti locali che hanno competenze su un territorio più delimitato rispetto alle Regioni.
      Godono di autonomia normativa, amministrativa, politica e finanziaria nell' ambito dei propri statuti.
      Le funzioni principali della provincia sono:
      - tutela e valorizzazione dell' ambiente e dei beni culturale.
      - difesa del suolo
      - strade e trasporti
      - interventi per lo sviluppo economico e sociale del territorio
      - servizi sanitari
      Da diversi anni si parla ormai di ridurre il numero delle province per contenere i costi di gestione ma finora non si è fatto ancora niente.
      La provincia di CHIETI, comprende 104 comuni, si estende su una superficie di circa 2600 kmq ed ha una popolazione di circa 398.000 abitanti.
      E' una provincia che presenta un enorme varietà di risorse e paesaggi che vanno dalle montagne ricche di antiche tradizioni ( transumanza), alle colline che risplendono dei colori delle coltivazioni, al litorale marino con i caratteristici trabocchi.
      PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI CHIETI è Enrico di Giuseppantonio, eletto nel 2009.
      Vice presidente è Antonio Tavani.
      PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE ( che è l' organo di indirizzo e di controllo politico e amministrativo) è Enrico Rispoli che esercita le sue funzioni insieme a 28 consiglieri.

      COMUNI

      Secondo l' articolo 114 della Costituzione i Comuni sono enti territoriali basati su 3 elementi costitutivi:

      - TERRITORIO

      - POPOLAZIONE ( ossia numero di persone che risiedono stabilmente nel territorio)

      - PATRIMONIO ( rappresentato dall' insieme di beni presenti nel territorio)

      I Comuni rappresentano la base dell' organizzazione amministrativa e sono dotati di autonomia e di una propria organizzazione attraverso cui gestiscono servizi locali e perseguono il benessere della comunità locale.
      Le funzioni principali del comune sono :
      - ISTRUZIONE SCOLASTICA
      - SERVIZI SOCIALI
      - TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI
      - CONTROLLO DEL TERRITORIO
      - RILASCIO DI CONCESSIONI EDILIZIE

      Il Comune di ORTONA ha una superficie di 70,88 kmq e una popolazione di poco più di 23.000 abitanti.
      Il SINDACO di Ortona è Vincenzo d' Ottavio eletto nel Maggio del 2012.
      Vice sindaco è Roberto Serafini.
      Il sindaco è il capo dell' amministrazione comunale e da lui dipende l' indirizzo politico.
      Il PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE è Ilario Cocciola.
      Matteo II E

      Le informazioni sono frutto di una mia ricerca sia su internet che su altre fonti.

      Elimina
    2. Caro Matteo
      Bastava dividere la ricerca come ho appena fatto io! :-)

      Elimina
  15. Buongiorno prof. sono Alberta Cufari della 2E e le invio la mia
    ricerca sulle funzioni del comune, della provincia e della regione.

    Il Comune svolge principalmente tre diverse funzioni: le funzioni
    amministrative proprie, le funzioni che sono gestite per conto dello
    Stato e le funzioni conferite.
    Le funzioni amministrative proprie sono quelle che riguardano la
    popolazione ed il territorio comunale, l'assetto e l'utilizzazione del
    territorio e lo sviluppo economico. Le funzioni gestite per conto
    dello Stato sono quelle relative ai servizi che il Comune svolge per
    conto dello Stato.
    Le funzioni conferite sono tutte le altre attribuite dalle leggi
    statali o regionali.

    La Provincia svolge le funzioni amministrative di interesse
    provinciale come la difesa del suolo o come la tutela delle risorse
    idriche e energetiche.

    La Regione ha delle funzioni proprie e inoltre il presidente della
    Regione ha competenze esecutive amministrative e legislative.

    Spero che le piaccia
    Alberta:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Alberta quest'anno dovete usare meno la mia mail e postare i vostri commenti direttamente voi sul blog ... Intesi? Oramai siete tutti espertissimi ... dovete solo dimostrarlo! :-)

      Elimina
  16. PER TUTTI ... HO CORRETTO I VOSTRI COMPITI ... AHI... AHI... AHI... VEDO CHE NON AVETE SVOLTO I GIOCHI DIDATTICI CONSIGLIATI IN QUESTO POST! ... Ricomporre gli stati europei :-(

    RispondiElimina
  17. II Comune svolge diverse funzioni come:
    -funzioni amministrative proprie
    -funzioni gestite per conto dello stato(si riferiscono a quelle azioni che il comune svolge per conto dello stato)
    -funzioni conferite( tutte le altre attribuite, a vario titolo dalle leggi statali o regionali le quali regolano anche i relativi rapporti finanziari attribuendo le risorse)

    La Provincia ha il compito principale di curare gli interessi della comunità locale, promuoverne e coordinarne lo sviluppo. la Provincia inoltre svolge nei confronti dei Comuni importanti funzioni di programmazione e coordinamento.
    Ad essa sono affidate funzioni amministrative di interesse provinciale, relative a vaste aree intercomunali o all'intero territorio provinciale
    La Provincia ha molti compiti da svolgere,inoltre concorre alla formazione di programmi regionali nei settori dell'economia, ambiente e territorio, raccogliendo e coordinando le proposte dei Comuni finalizzate alla programmazione regionale.

    La Regione esercita diverse funzioni come: statutaria; legislativa; amministrativa; regolamentare
    -La funzione statutaria: l’art 123 della Cost. afferma che ciascuna Regione ha uno statuto che, in armonia con la Costituzione, ne determina la forma di governo e i principi fondamentali di organizzazione e di funzionamento. Lo Statuto è approvato e modificato dal Consiglio regionale.

    - La funzione amministrativa
    Nelle materie di loro competenza, le Regioni svolgono anche attività amministrativa, ma soprattutto in un’ottica di coordinamento.

    - La funzione regolamentare: l’art. 117 della Cost. stabilisce che le Regioni possono emanare regolamenti nelle materie di loro competenza

    - La funzione legislativa . L’art. 117 della Cost. riserva sempre allo Stato potestà legislativa esclusiva in determinate materie, quali politica estera, immigrazione, difesa e forza armate, moneta, giurisdizione e norme processuali…

    lavoro realizzato da michela argentino 2E

    RispondiElimina